• non esiste una strada giusta,esiste quella per te

Manifesto salutogenico

Manifesto salutogenico

LA NASCITA È SALUTE ACCENDE LE RISORSE E LE CAPACITÀ

Cara Ostetrica,

il tuo profilo professionale ti definisce come un’operatrice della fisiologia, una promotrice della salute di donne e bambini. Ma ti sei formata e hai fatto esperienza nel modello medico di ostetricia che si orienta alla patologia, al rischio.

La salutogenesi ti offre delle basi teoriche e pratiche semplici per convertire il tuo approccio alla donna dall’orientamento al rischio all’orientamento sulle risorse, da un approccio lineare a un approccio circolare. Puoi dare alle donne e ai loro partner gli strumenti per interagire meglio con l’evento nascita con alcuni semplici accorgimenti che questo manifesto promuove.

Ecco i punti principali della teoria della salutogenesi, formulati dal più autorevole dei teorici della salutogenesi Aaron Antonowsky, medico di medicina sociale:

La capacità dell’individuo di interagire attivamente e da protagonista con gli eventi è chiamata coping.

Il coping è il risultato della qualità del senso di coerenza.

Il senso di coerenza si forma nel periodo perinatale, nei primi anni di vita e si può modificare leggermente nell’adolescenza, durante il parto e nei periodi di crisi. Il sostegno è un elemento fondamentale per migliorarlo.

Il senso di coerenza si compone di tre fattori interdipendenti: la prevedibilità, ovvero l’orientamento, sapere, capire cosa succede la gestibilità, ovvero la capacità di interagire con quello che succede il senso profondo, ovvero dare un senso emozionale a quello che succede, la motivazione.

In altre parole, applicate alla maternità: se aiuti le donne, i loro partner, a comprendere cosa succede, quali sono i percorsi possibili, se offri loro strumenti pratici e di sapere per affrontare le varie fasi della maternità, se trasmetti loro il profondo senso di questi eventi, allora migliori il loro coping rispetto all’evento nascita e li metti in grado di affrontare la nascita del loro bambino con maggiore sicurezza e protagonismo, quindi con maggiore salute.

Quando una donna sa a cosa va incontro e quali sono le varie possibilità concrete, quando si sente in possesso degli strumenti adatti per affrontare la gravidanza, il travaglio, la nascita, l’allattamento, quando comprende il senso funzionale e emozionale di tutto ciò, allora può andare incontro alla nascita di suo figlio con fiducia, sicurezza e motivazione. Lo stesso vale per il suo partner.

Verena Schmid 2009

 
© 2018 | powered by dotflorence.com